ingleseENG
Direttore Vicario: Prof. Gabriele Grillo
Responsabile Gestionale: Dr.ssa Franca Di Censo


News

"E’ con profonda tristezza che il Collegio di Dottorato e tutti i colleghi e le colleghe del Dipartimento di Matematica hanno appreso la notizia della scomparsa di Federica Bubba. Ricordiamo come Federica fosse una studiosa brillante e come affrontasse il suo lavoro con passione. Benche’ fosse una persona riservata, la sua personalità emergeva in modo particolare nelle discussioni scientifiche, ma anche nei piacevoli momenti di dialogo con i colleghi. Le grandi qualità di Federica si riflettono sia nel suo percorso di Dottorato, che l’ha portata ad affermarsi in Italia ed in prestigiose Universita’ straniere come la Sorbonne Universite’ di Parigi, come anche nella sua  produzione scientifica, eccezionale per qualità ed estensione. Con la scomparsa di Federica la comunità del Dipartimento di Matematica e dell’intero Politecnico di Milano perde una persona straordinaria, appassionata e dotata di vero talento."


 

Carissimi,

la vita di Federica si è fermata all'improvviso, portandosi dietro le speranze e i sogni di una ragazza di talento con una giovinezza tutta da vivere.

Non c'è niente che possa portare consolazione alla sua famiglia e ai suoi cari. La lontananza fisica di questo periodo rende questa tragedia ancora piu' insopportabile anche per tutti noi al Mox, compagni di studi, colleghi, e amici.

Non so cosa possa avere senso fare, ora, quando tutto sembra cosi immensamente piu' grande di ogni nostra piccola azione. Ma se pensate che ci sia un piccolo spazio per cercare di rendere ai suoi cari questo momento meno intollerabile, facendo loro sentire la vostra amicizia e vicinanza, sono certo che lo farete con slancio e generosità.

A livello piu' istituzionale, ci sarà il tempo per riflettere su cosa fare per tenere il ricordo di Federica sempre vivo in mezzo a noi.
 

Alfio Quarteroni


 

È difficile trovare parole adatte a descrivere il dolore e il senso di smarrimento provati in un momento come questo.

Negli ultimi due anni ho avuto la fortuna e il privilegio di lavorare a stretto contatto con Federica. Due anni durante i quali ho potuto apprezzare la sua genuina curiosità matematica e le sue notevoli capacità, il suo straordinario entusiasmo e la sua fervida operosità, la sua profondità di pensiero e la sua elegante riflessività.

Nonostante il suo potenziale manifesto, le sue doti acclarate e la panoplia di risultati ottenuti, Federica, per come l'ho conosciuta, era una persona mite, nell'accezione più bella e forte del termine. Una persona che sosteneva le proprie idee con rigore logico e pacatezza dialogica, argomentando in modo garbato e assertivo. Ripensare a lei porta alla mente queste parole di Norberto Bobbio, con cui vorrei ricordarla:

«La mitezza è il contrario dell’arroganza, intesa come opinione esagerata dei propri meriti, che giustifica la sopraffazione. La mitezza è il contrario della protervia, che è l’arroganza ostentata. La mitezza è il contrario della prepotenza, che è abuso di potenza non solo ostentata, ma concretamente esercitata. [...] Il mite non apre mai, lui, il fuoco; e quando lo aprono gli altri, non si lascia bruciare, anche quando non riesce a spegnerlo. Attraversa il fuoco senza bruciarsi, le tempeste dei sentimenti senza alterarsi, mantenendo la propria misura, la propria compostezza, la propria disponibilità.»

Grazie, ancora una volta, Federica, per il percorso scientifico fatto insieme.

Tommaso Lorenzi


 

To Federica:

We were very much looking forward to working with you here in Münster.
Your office was prepared. Your office mates were looking forward to
meeting you ... .
We are all shocked that this will no longer happen,
that your life was so short.
I fondly remember our discussions, your zoom-interview, ... .

Let us asure the ones who have been closest to you and still are:
You will be remembered also at places new for you
and "far away" like Münster in Germany.

Yours Angela (Stevens)


 

Dear Federica, let me tell you that you
played an integral role of my first experience of LJLL. Through our
collaboration you not only introduced me to Parisian Academia but also
to my coffee addiction that definitely took off in my first week in
Paris ;) I fondly remember the great and fun discussions we had about
our project and the chats and pints we had after work. I will always
admire your positive attitude, your energy, your drive, and it fills me
with great sorrow that you were taken from us so prematurely — you were a
 great colleague and friend and this is how I will always remember you:
excelling in academia and in life! I am sad to have lost you, but I am
grateful to have had the chance to meet you and get to know you!

— Markus Schmidtchen


 

Non ci sono parole per esprimere la tristezza di questi giorni. Non vogliamo accettare l’idea che ci abbia lasciati una ragazza con tutta quella voglia di vivere e conoscere. Possiamo solo consolarci pensando di aver avuto la fortuna di condividere con te un pezzo di strada: chi qualche chiacchierata tra un caffè e l’altro e chi parte del percorso di studi e di ricerca. Il regalo più grande che ci hai lasciato è l’essere stata un esempio di grande umanità e gentilezza, sempre pronta ad ascoltare e consigliare, ad essere amica e non solo semplice collega.

Chi ti ha conosciuta ti porta nei suoi ricordi.

Ciao Fede!

Ci stringiamo in un abbraccio intorno alla famiglia.

Giulia, Laura, Francesco R., Francesco M., Daniele, Abramo e gli amici del Tender.


 

Mi spiace tanto che te ne sei andata che magari non lo capiresti. Ci hai dipinto di tutti i colori, senza volere. Ci hai segnato per sempre...  e sicuramente guarderemo in dietro e ti penseremo con gioia, come la bellissima persona che sei stata. Ma non oggi.

Oggi soffriamo, per lavorare in un ufficio che sa ancora un po' di te. Oggi piangiamo, per quella sedia vuota che ci guarda senza pietà, e per quel ordine, "il suo ordine" hanno detto i giornali. Di sicuro rideresti.

Oggi soffriamo per l'immenso vuoto che viene dopo di te, però il tempo guarirà questo brutto velo, e ti ringrazio già di essere stata nella mia strada, te ne sarò sempre profondamente grato. Ti saluto e auguro pace, per un futuro in cui riuscirò e pensare a te con la felicità che mi hai portato.

Un cileno


 

Ho seguito Federica nel suo percorso di doppia laurea con l'Ecole Nationale des Ponts et Chaussées di Parigi. Federica è stata la prima fra i nostri studenti di Ingegneria Matematica a partecipare a questo percorso di doppia laurea. Oltre alla difficoltà di seguire i corsi in una delle sedi più prestigiose di Francia, si è quindi aggiunta per lei quella di dovere costruire per prima un piano di studi compatibile sia con l'istituzione francese che con la nostra. Ha "tracciato il solco" che altri studenti dopo di lei hanno potuto seguire. E l'ha fatto nel migliore dei modi. Mi ha molto colpito la sicurezza con cui ha compiuto la missione. Sempre precisa e scrupolosa nelle sue comunicazioni, sicura di sé nelle scelte. Ha mostrato già durante il suo percorso universitario quelle doti umane e di organizzazione che, unite alla sua bravura nelle materie affrontate, ne avrebbero fatto una giovane lanciata con successo nella carriera e nella vita. Il destino purtroppo non le ha permesso di raccogliere ciò che stava seminando così bene. Resterà in chi l'ha conosciuta il ricordo e l'esempio di una bella persona.

Lorenzo Valdettaro


 

Très tôt, durant ses études d’ingénieur entre le Politecnico et l’ENPC, Federica avait choisi de travailler sur les modèles mathématiques pour la biologie et avait investi le sujet avec passion, ses stages la menant dans notre laboratoire depuis 2016.

Tous ici, ont apprécié son sens de l'initiative hors du commun, entreprenant avec détermination de nombreuses collaborations sur divers sujets et dans différents pays. Plusieurs restent en cours.

Très organisée, Federica avait aussi un sens collectif exceptionnel qui a été si important pour nous pendant ses années de thèse.

Après les grandes villes européennes, Federica avait choisi avec le soin qu’on lui connaît, de continuer son parcours à Münster, une ville de taille plus humaine disait-elle.

Tous, au laboratoire Jacques-Louis Lions, nous garderons de Federica le souvenir d’une chercheuse brillante et modeste, déterminée et ouverte à tous.

Benoit et Emmanuel


 

Dear Federica,

I was shocked to hear that you are no longer with us.

I still remember the days we spent together in SJTU, we have meals together every day in the cafeteria and discussed together using the whiteboards on the doorway. The hotel you stayed in would take some walk, and sometimes we would walk together to the office and chat on the way. You were always upbeat and smiling. May you rest in peace in heaven.

Di Fang


 

Da parte della famiglia Bubba

Dal 25 giugno, Federica non c'è più.

Per chi ha avuto la fortuna di conoscerla bene, sapeva che oltre la sua grande mente, la sua sorridente personalità e la sua spiritosa attitudine, Federica aveva anche un gran cuore. Per anni era stata attiva nell'ambito dei diritti sociali, internazionalmente e a casa, in Puglia.

Nel ricordarla, i genitori, i parenti, i cugini e la sorella vogliono portare avanti il suo lavoro e celebrare la sua vita in un modo che sappiamo avrebbe apprezzato. Pertanto, abbiamo deciso di aprire una raccolta fondi a nome di Federica, da donare all'associazione Campo Io Ci Sto, per cui lei aveva fatto volontariato negli ultimi anni.

Il Campo Io Ci Sto è un'esperienza di servizio, incontro e condivisione tra volontari, migranti e la comunità locale della provincia di Foggia per abbattere i pregiudizi, contrastare lo sfruttamento di lavoratori migranti e promuovere l'integrazione.

Vi ringraziamo tutti per l'affetto e per aiutarci a celebrare Federica.

Per donare a nome di Federica:

ASCS Banca Popola Etica iban: IT 04 S 05018 11800 000012420048 causale: Io ci sto con Federica / via Scalabrini 3

Oppure: https://www.paypal.me/ViaScalabrini3


 

Cari genitori di Federica,

Vorrei qui esprimere l’emozione che m’ha afferrato quando mi ha sorpreso la notizia della tragica scomparsa di Federica. Lei era una egregia studentessa che avevo conosciuto al Laboratorio Jacques-Louis Lions. Aveva partecipato ad una conferenza di due settimane, scuola d’estate e workshop che avevo organizzato a Samos l’anno passato. Lei espose lì un interessante seminario con tema il suo soggetto di tesi. Tutti conservano il ricordo di una ragazza molto simpatica, gentile ed aperta.

Vi prego di credere all’espressione di tutta mia simpatia nella disgrazia che vi tocca,

Jean Clairambault,


 

I knew Federica Bubba for only a brief moment, when being on her committee for midterm evaluation of her PhD while visiting LJLL last spring. So much promise, so many hopes, ended too soon leaving much too pain.
Hope her parents will find pride in her accomplished path.

Eitan Tadmor


 

"... quando si è giovani è strano poter pensare che la nostra sorte venga e ci prenda per mano..."

E' strano, si', cara Federica.

Grazie per la tua intelligenza, per la tua indipendenza, per la tua generosità.

Maurizio Grasselli


 

È difficile trovare le parole per descrivere la mia tristezza. I miei pensieri vanno alla famiglia e agli amici di Federica. Non ho avuto l'occasione di lavorare direttamente con Federica, ma ho partecipato insieme a lei a varie conferenze dove abbiamo discusso di vari argomenti come l'Italia, la Francia, l'università e il mio studio della lingua italiana. Federica mi mancherai.

Chloe Audebert


 

Dalle riunioni dell’AIM al tender, per me le ultime e per te le prime, fino alle pause caffè all’LJLL, voglio ricordarti con il sorriso e coi tuoi modi diretti che ho sempre apprezzato.

Camilla Fiorini


 

Quelle terrible nouvelle... Pauvre Federica, si vive, si enthousiaste et gentille. Nous avons partagé le même bureau pendant un an au LJLL, tu étais toujours là, heureuse de faire des maths, de faire la fête, et simplement de parler, avec ton accent chantant. Difficile de croire que tu n'es plus là. Je ne t'oublierai jamais. Le vrai tombeau des morts est le coeur des vivants.

Cyril Letrouit


 

Nous avons étudié ensemble en Master 2 à Paris. Nous avons été collègues de travail, camarades-doctorants, au laboratoire J.-L. Lions mais aussi de bons amis. C'est avec une grande tristesse que j'ai appris la nouvelle. Je garderai souvenir de sa joie de vivre, sa drôlerie et son talent. Mes pensées vont vers sa famille et ses proches endeuillés. Que la terre lui soit légère !

Ludovic Godard-Cadillac


 

Je m'associe à la tristesse de la famille et des proches de Federica et leur présente toutes mes condoléances. J'ai discuté avec Frederica à la salle cafétéria et c'était toujours très sympathique. Ça a été un choc d'apprendre son décès.

Fatiha Alabau


 

Quando sono arrivato al laboratorio di Parigi due anni fa, la prima persona che ho conosciuto è stata Federica. È stata lei ad accogliermi in ufficio, a presentarmi alla gente. È stata lei ad aiutarmi quando non parlavo una parola di francese, a dirmi di star tranquillo, che in poco tempo mi sarei ambientato. È stata la prima persona del laboratorio con cui ho stretto amicizia. La sua scrivania è proprio di fronte alla mia, ogni giorno. È difficile trovare le parole, ma quello che posso dire con certezza è che tutti la amavamo qua, italiani francesi e dottorandi di tutti i paesi del mondo, perché una persona con un tale carattere non si incontra ogni giorno, e lascia il segno dove passa.

Eugenio Pozzoli


 

Toutes mes condoléances pour la famille de Federica. Que son âme repose en paix

Maria El Ghaoui

 Dicono di noi...

Prossimi Eventi

  • mar 04 gio 2021

    MOX Colloquia
    Charbel Farhat, Computational Mechanics for Landing on Mars,  04-03-2021, ore 17:00
    logo matematica
    MOX
    MOX Numeth

    • MOX Colloquia
    • Charbel Farhat
    • Stanford University (USA)
    • Computational Mechanics for Landing on Mars
    • Giovedì 4 marzo 2021 alle ore 17:00
    • Online seminar: mox.polimi.it/elenco-seminari/?id_evento=2035&t=763724
    • Abstract
      Current technology for decelerating a spacecraft from the high speed of atmospheric entry to the final stages of landing on Mars is based on parachute systems and dates back to NASA’s Viking Program. To enable future exploration missions featuring sophisticated robots and safely land heavier spacecraft on Mars, it must be advanced to a new level of performance at supersonic speeds. For this purpose, larger than before high-speed parachutes and inflatable drag devices are needed. Recently, it has become clear that the design, development, and maturing of such devices for future use at Mars cannot be performed by relying only on flight tests. It requires guidance from predictive simulations based on a high-fidelity, multi-disciplinary computational model for parachute inflation dynamics (PID) and drag prediction. The development of such a model is a formidable challenge. It must be able to predict various instabilities of a parachute such as flutter and pulsation, and assess the influence on its performance of several factors including material and geometric porosities, and the influence of temperature and strain rate on the stress field experienced in the supersonic regime. This lecture will discuss an ongoing effort at Stanford University, in collaboration with NASA and the Jet Propulsion Laboratory, for the development of such a computational model and some associated computational innovations. These include: a computationally tractable, data-driven framework for nonlinear, dynamic, multiscale modeling of membrane woven fabrics; a discrete-event-free, spurious-oscillation-free, and total variation diminishing embedded (immersed) boundary method for highly nonlinear fluid-structure interaction problems; a homogenization approach with subgrid scale modeling for treating porous wall boundary conditions; an energy-conserving, second-order accurate approach for enforcing transmission conditions at the interface between fluid and structural representations of disparate spatial dimensions; and a fast, massively parallel, load-balanced, adaptive mesh refinement methodology for tracking wall boundaries, boundary layers, and flow features such as shocks and wakes in an embedding domain. The lecture will report on some validation results for the simulation of the supersonic inflation dynamics of the parachute that landed Curiosity Rover on August 6, 2012. It will also highlight outstanding mathematical and numerical challenges associated with the simulation of PID from an initial condition where the parachute geometry is at bag strip, and with time-step restrictions induced by rapidly evolving fluid/structure interfaces.
      Work in collaboration with Phil Avery, Jonathan Ho, Daniel Huang, Sebastian Grimberg.
      Contact: Alfio Quarteroni, alfio.quarteroni@polimi.it
    • Charbel Farhat

      Charbel Farhat

      Charbel Farhat is the Vivian Church Hoff Professor of Aircraft Structures, Chairman of the Department of Aeronautics and Astronautics, and Director of the Stanford-KACST Center of Excellence for Aeronautics and Astronautics at Stanford University. His research interests are in computational engineering sciences for the design and analysis of complex systems in aerospace, mechanical, and naval engineering. He is a Member of the National Academy of Engineering, a Member of the Royal Academy of Engineering (UK), a Member of the Lebanese Academy of Sciences, a Doctor Honoris Causa from Ecole Centrale de Nantes, a Doctor Honoris Causa from Ecole Normale Supérieure Paris-Saclay, a designated ISI Highly Cited Author, and a Fellow of AIAA, ASME, IACM, SIAM, USACM, and WIF. He has trained more than 90 PhD and post-doctoral students. For his research on aeroelasticity, aeroacoustic scattering, CFD, dynamic data-driven systems, fluid-structure interaction, high performance computing, and model reduction, he has received many professional and academic distinctions including: the Ashley Award for Aeroelasticity and the Structures, Structural Dynamics and Materials Award from AIAA; the Lifetime Achievement Award and the Spirit of St Louis Medal from ASME; the Gordon Bell Prize and the Sidney Fernbach Award from IEEE; the Gauss-Newton Medal from IACM; the Grand Prize from the Japan Society for Computational Engineering Science; and the John von Neumann Medal from USACM. He was knighted in France in the Order of Academic Palms, appointed on the Scientific Advisory Board of the US Air Force, and selected by the US Navy recruiters as a Primary Key-Influencer and flown by the Blue Angels.
    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mar 05 ven 2021

    MOX Seminar
    Chiara Bartolucci, Novel Computational Model of Human Ventricular Action Potential for Investigate the Extracellular Calcium Effects,  05-03-2021, ore 11:00
    logo matematica
    MOX
    MOX bio

    • MOX Seminar
    • Chiara Bartolucci
    • Univ. of Bologna, Dept. of Electrical, Electronic and Information Engineering "Guglielmo Marconi"
    • Novel Computational Model of Human Ventricular Action Potential for Investigate the Extracellular Calcium Effects
    • Venerdì 5 marzo 2021 alle ore 11:00
    • Online seminar: mox.polimi.it/elenco-seminari/?id_evento=2027&t=763721
    • Abstract
      The importance of electrolyte concentrations for the cardiac function is well established. Electrolyte variations can lead to arrhythmias onset, due to their important role in the action potential (AP) genesis and in maintaining cell homeostasis. However, most of the human AP computer models available in the literature were developed with constant electrolyte concentrations, and fail to simulate physiological changes induced by electrolyte variations. This is especially true for Ca2+, even in the most widely used models in cardiac electrophysiology.

      The new human ventricular model (BPS2020, [1]), based on O’Hara-Rudy (ORd, [2]) model, aims to correct simulate changes due to electrolytes and answer the question: "which are the quantitative contributions of the mechanisms involved in the relationship between extracellular calcium concentration [Ca2+]o and the AP?"[3], using human-based modeling and simulations since they could provide useful support to investigate this phenomenon.

      From earlier studies, it is well known that the L-type Ca2+ current (ICaL) is the ionic current mainly affected by [Ca2+]o changes. In particular, calcium-dependent inactivation (CDI) seems to play the most significant role. For this reason, the main changes needed with respect to ORd are: (i) increased sensitivity of ICaL current inactivation to [Ca2+]o; (ii) a single compartment description of the sarcoplasmic reticulum; iii) the replacement of Ca2+ release.

      BPS2020 can simulate the physiological APD-[Ca2+]o relationship, while also retaining the well-reproduced properties of ORd (APD rate dependence at [K+]o=4mM, restitution, accommodation, and current block effects). We also used BPS2020 to generate an experimentally-calibrated population of models to investigate: (i) the occurrence of repolarization abnormalities in response to hERG current block; (ii) the rate adaptation variability; (iii) the occurrence of alternans and delayed after-depolarizations at fast pacing. Our results indicate that we successfully developed an improved version of ORd, which can be used to investigate electrophysiological changes and pro-arrhythmic abnormalities induced by electrolyte variations and current block at multiple rates and at population level.

      [1] Bartolucci C, Passini E, Hyttinen J, Paci M, Roth BJ. Simulation of the Effects of Extracellular Calcium Changes Leads to a Novel Computational Model of Human Ventricular Action Potential With a Revised Calcium Handling 2020;11:1-20. doi:10.3389/fphys.2020.00314.

      [2] O’Hara T, Virág L, Varró A, Rudy Y. Simulation of the undiseased human cardiac ventricular action potential: Model formulation and experimental validation. PLoS Comput Biol 2011;7.

      [3] Bartolucci C, Paci M, Severi S. Investigation of the Extracellular Calcium Effects on Action Potential using the Most Recent Human Ventricular Cell Models. 2020 Comput Cardiol Conf 2020;47:7-10. doi:10.22489/cinc.2020.296.

      Contatto: francesco.regazzoni@polimi.it
    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mar 08 lun 2021

    Seminar
    Israel Michael Sigal, Some Mathematical Problems of Quantum Mechanics,  08-03-2021, ore 16:00
    logo matematica
    • Seminar
    • Israel Michael Sigal
    • University of Toronto, ON, Canada
    • Some Mathematical Problems of Quantum Mechanics
    • Lunedì 8 marzo 2021 alle ore 16:00
    • online
    • Abstract
      I will review some recent results on quantum-mechanical many-body problem and formulate some open problems.
    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mar 10 mer 2021

    Seminar
    Giulio Ballio, Gli errori umani nell'Ingegneria delle Strutture: imparare dal passato,  10-03-2021, ore 12:15
    logo matematica
    • Seminar
    • Giulio Ballio
    • Politecnico di Milano
    • Gli errori umani nell'Ingegneria delle Strutture: imparare dal passato
    • Mercoledì 10 marzo 2021 alle ore 12:15
    • Aula B21 e online
    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mar 16 mar 2021

    Seminar
    Guido De Philippis, (Boundary) Regularity for area minimizing surfaces,  16-03-2021, ore 17:00
    logo matematica
    • Seminar
    • Guido De Philippis
    • Courant Institute of Mathematical Sciences
    • (Boundary) Regularity for area minimizing surfaces
    • Martedì 16 marzo 2021 alle ore 17:00
    • On line
    • Abstract
      Plateau problem consists in finding a surface of minimal area among the ones spanning a given curve. It is among the oldest problem in the calculus of variations and its study lead to wonderful development in mathematics.
      Federer and Fleming integral currents provide a suitably weak solution to the Plateau problem in arbitrary Riemannian manifolds, in any dimension and
      co-dimension. Once this week solution has been found a natural question consists in understanding whether it is classical one. i.e. a smooth minimal surface. This is the topic of the regularity theory, which naturally splits into interior regularity and boundary regularity.
      After the monumental work of Almgren, revised by De Lellis and Spadaro, interior regularity is by now well understood. Boundary regularity is instead less clear and some new phenomena appear.
      Aim of the talk is to give an overview of the problem and to present some boundary regularity results we have obtained in the last years.

    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mar 17 mer 2021

    Seminar
    Francesco Belgiorno, Buchi neri e campi gravitazionali estremi,  17-03-2021, ore 12:15
    logo matematica
    • Seminar
    • Francesco Belgiorno
    • Politecnico di Milano
    • Buchi neri e campi gravitazionali estremi
    • Mercoledì 17 marzo 2021 alle ore 12:15
    • Aula B21 e online
    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mar 17 mer 2021

    Seminar
    Oliver Roth, A new Schwarz-Pick Lemma at the boundary and rigidity of holomorphic maps,  17-03-2021, ore 17:00
    logo matematica
    • Seminar
    • Oliver Roth
    • University of Wuerzburg
    • A new Schwarz-Pick Lemma at the boundary and rigidity of holomorphic maps
    • Mercoledì 17 marzo 2021 alle ore 17:00
    • On line
    • Abstract
      We establish several invariant boundary versions of the (infinitesimal) Schwarz-Pick lemma for conformal pseudometrics on the unit disk and for holomorphic selfmaps of strongly convex domains in CN in the spirit of the boundary Schwarz lemma of Burns-Krantz.

      Firstly, we focus on the case of the unit disk and prove a general boundary rigidity theorem for conformal pseudometrics with variable curvature. In its simplest cases this result already includes new types of boundary versions of the lemmas of Schwarz-Pick, Ahlfors-Schwarz and Nehari-Schwarz. The proof is based on a new Harnack-type inequality as well as a boundary Hopf lemma for conformal pseudometrics which extend earlier interior rigidity results of Golusin, Heins, Beardon, Minda and others. Secondly, we prove similar rigidity theorems for sequences of conformal pseudometrics, which even in the interior case appear to be new. For instance, a first sequential version of the strong form of Ahlfors' lemma is obtained.

      As an auxiliary tool we establish a Hurwitz-type result about preservation of zeros of sequences of conformal pseudometrics.

      Thirdly, we apply the one-dimensional sequential boundary rigidity results together with a variety of techniques from several complex variables to prove a boundary version of the Schwarz-Pick lemma for holomorphic maps of strongly convex domains in $\C^N$ for $N>1$.

    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mar 24 mer 2021

    Seminar
    Camilla Colombo, Progetto COMPASS: Control for Orbit Manoeuvring Through Perturbations for Application to Space Systems,  24-03-2021, ore 12:15
    logo matematica
    • Seminar
    • Camilla Colombo
    • Politecnico di Milano
    • Progetto COMPASS: Control for Orbit Manoeuvring Through Perturbations for Application to Space Systems
    • Mercoledì 24 marzo 2021 alle ore 12:15
    • Aula B21 e online
    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mag 05 mer 2021

    Seminar
    Marco Bramanti, La delta di Dirac: storia di un mostro,  05-05-2021, ore 12:15
    logo matematica
    • Seminar
    • Marco Bramanti
    • Politecnico di Milano
    • La delta di Dirac: storia di un mostro
    • Mercoledì 5 maggio 2021 alle ore 12:15
    • Aula B21 e online
    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mag 12 mer 2021

    Seminar
    Fabio Peri, ''L'amor che move il sole e l'altre stelle''. Il cielo nella Divina Commedia,  12-05-2021, ore 12:15
    logo matematica
    • Seminar
    • Fabio Peri
    • Civico Planetario U. Hoepli di Milano
    • ''L'amor che move il sole e l'altre stelle''. Il cielo nella Divina Commedia
    • Mercoledì 12 maggio 2021 alle ore 12:15
    • Aula B21 e online
    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mag 19 mer 2021

    Seminar
    Stefano Capolongo, Design and Health,  19-05-2021, ore 12:15
    logo matematica
    • Seminar
    • Stefano Capolongo
    • Politecnico di Milano
    • Design and Health
    • Mercoledì 19 maggio 2021 alle ore 12:15
    • Aula B21 e online
    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

  • mag 26 mer 2021

    Seminar
    Giuseppe Toscani, Meccanica statistica e fenomeni sociali,  26-05-2021, ore 12:15
    logo matematica
    • Seminar
    • Giuseppe Toscani
    • Università di Pavia
    • Meccanica statistica e fenomeni sociali
    • Mercoledì 26 maggio 2021 alle ore 12:15
    • Aula B21 e online
    • Politecnico di Milano, Dipartimento di Matematica edificio 14, via Giuseppe Ponzio 31/P, 20133 Milano - Telefono: +39 02 2399 4505 - Fax: +39 02 2399 4568

Didattica Innovativa

Convegni
Seminari
Corsi

Corso di studi
in
Ingegneria Matematica

Dottorato di Ricerca
Modelli e Metodi Matematici
per l'Ingegneria

Dottorato di Ricerca
DADS (Data Analytics and Decision Sciences)

AIM Associazione degli Ingegneri Matematici
AIM
Associazione degli
Ingegneri Matematici