Laurea Magistrale

Struttura della Laurea Magistrale

La Laurea Magistrale in Mathematical Engineering - Ingegneria Matematica appartiene alla Classe LM-44 (Modellistica matematico-fisica per l’ingegneria). Tale Classe non è compresa nelle Classi tradizionali dell'Ingegneria, quelle cioè preesistenti alla cosiddetta "riforma del 3+2". La LM in Ingegneria Matematica, conseguentemente, non dà accesso né agli Esami di Stato né agli Ordini Professionali per la Sezione A. Occorre tuttavia precisare che non si ritiene, da parte della Scuola, che questo aspetto sia un elemento limitante né per la collocazione né per la progressione e la crescita professionale dei laureati magistrali in Ingegneria Matematica.

La LM in Ingegneria Matematica si struttura su un biennio e copre 120 CFU. Si elencano di seguito i possibili percorsi di studio. Per informazioni complete e dettagliate si rimanda al Regolamento Didattico e agli altri documenti ufficiali del Politecnico.


Il Consiglio di Corso di Studi (CCS) propone tre Piani di Studio Preventivamente Approvati (PSPA), che conferiscono tre diverse specializzazioni (Major) allo studente:


Oltre ai tre PSPA, il CCS propone dieci Percorsi Autonomi Autorizzati (PAA) e cinque programmi di Doppia Laurea Magistrale (DLM), tre programmi di DLM Interna, due programmi di DLM Internazionale.

Ogni PAA è focalizzato su un ben determinato settore applicativo e fornisce allo studente un livello di specializzazione ulteriore rispetto al Major di riferimento. I PAA sono progettati per studenti ammessi senza vincoli nelle scelte curricolari alla Laurea Magistrale in Ingegneria Matematica: in questo caso, anche se si tratta di Piani di Studio autonomi, è certa la loro approvazione da parte dell’apposita Commissione del CCS.

I programmi di DLM interna sono dei programmi congiunti sviluppati con un altro Corso di Studi del Politecnico di Milano e hanno l'obiettivo di integrare le competenze dell’ingegnere matematico con altre discipline, al fine di rispondere alle esigenze di alcuni settori specifici attraverso una nuova figura professionale. Lo studente consegue un doppio diploma. Inoltre il "secondo" titolo può consentire l'accesso agli Esami di Stato e agli Ordini Professionali per la Sezione A. Tali programmi prevedono un totale di 180 cfu (circa) da acquisire nel corso di tre anni di studio, ma al termine del secondo anno lo studente può decidere se terminare gli studi conseguendo solo il "primo" titolo, oppure chiedere di proseguire nel terzo anno conseguendo anche il "secondo" titolo. Ogni DLM interna può quindi essere intesa come uno speciale PAA che, con l'aggiunta opzionale di un ulteriore anno di studi, conferisce una seconda LM.

I programmi di DLM internazionale sono dei programmi concordati con sedi universitarie straniere che forniscono sia la LM del Politecnico di Milano sia un titolo estero. In particolare, due DLM internazionali sono state progettate direttamente per Ingegneria Matematica. Tali programmi prevedono una parte del percorso formativo svolto all'estero ed hanno accesso limitato.

Questi i percorsi alternativi proposti:


I Piani di Studio possono essere poi completati con un'esperienza di tirocinio e/o un'esperienza internazionale, come la partecipazione a corsi brevi, la frequenza di corsi e superamento di esami per un semestre (tipicamente il programma ERASMUS), lo svolgimento della tesi di laurea, il conseguimento di una doppia laurea, eccetera. Una rassegna delle possibilità offerte dall'Ateneo si può trovare QUA, un elenco degli accordi internazionali di scambio Erasmus, bilaterali e di doppia laurea per la LM in Ingegneria Matematica si può trovare QUA.