sito in aggiornamento
Responsabile scientifico: Prof. Michele Di Cristo
   Home page  Servizi bibliotecari di Ateneo  Risorse elettroniche di Ateneo  Accesso da remoto  Area login  Collezioni digitali di Dipartimento
 
 
 Biblioteca
 Contatti
 Regolamento della Biblioteca
 Patrimonio


 Servizi per gli utenti
 Consultazione
 Prestito
 Prestito intersistemico
Prestito interbibliotecario
 Richiesta articoli con NILDE
 Assistenza bibliografica
 Proposte di acquisto
 Collezioni Digitali: istruzioni per gli autori


 Servizi per le Biblioteche
 Prestito intersistemico
Prestito interbibliotecario
 Fornitura di articoli in copia


   ==>tesi 4
Tesi di LAUREA
TitoloModelli macroscopici e simulazioni di traffico su rete stradale
Data2009-09-22
Autore/iBallarin, Francesco ; Palamara, Simone
RelatoreD Angelo, C.
Linkfull text (PDF)
AbstractQuesta tesi tratta di modelli macroscopici e metodi numerici per la simulazione di traffico su una rete stradale. Essa è un grafo orientato costituito da un insieme di lati, un insieme di nodi (interni) e un insieme di nodi di bordo. Il modello macroscopico utilizzato sui lati è il modello LWR con diagramma fondamentale di Greenshield. L integrazione numerica è basata sullo schema Runge Kutta - Discontinuous Galerkin, scegliendo, per la discretizzazione DG, la base dei polinomi di Legendre. In schemi di grado elevato in spazio possono però insorgere oscillazioni intorno ai punti di discontinuità della soluzione: per superare questo problema sono stati introdotti opportuni slope limiters. Il comportamento ai nodi invece è regolato da un Riemann Solver, che gestisce il flusso di traffico nell incrocio. Le leggi costitutive definiscono un problema di Programmazione Lineare per la massimizzazione del flusso nel nodo, soggetto ai vincoli dati da coefficienti fissati, che quantificano le preferenze dei guidatori. Sotto ipotesi ragionevoli viene garantita l unicità del RS; in caso contrario viene aggiunta un ulteriore ipotesi introducendo le precedenze. Si è applicato il software a un caso test per mostrare comportamenti rilevanti nello studio di un semplice problema tempo-variante; si è poi affrontato un problema di temporizzazione ottima di una successione di semafori; infine si è applicato il codice ad una rete reale esportata da dati GIS, e ciò ha permesso di evidenziare pregi e difetti del modello, dei dati disponibili e del software.

Dipartimento di Matematica