ingleseENG
Direttore Vicario: Prof. Gabriele Grillo
Responsabile Gestionale: Dr.ssa Franca Di Censo

 Seminari

Selezionare una sezione
Parola da cercare

Prossimi Seminari

  • Laser "su misura" per il trattamento di tumori
    Paola Saccomandi, Politecnico di Milano
    mercoledì 27 marzo 2019 alle ore 12:15, Politecnico di Milano Campus Bonardi Edificio14 aula B21
  • Some remarks on the forces exerted by a viscous fluid on a bluff body
    Gianmarco Sperone, Politecnico di Milano
    giovedì 28 marzo 2019 alle ore 15:15, Aula seminari 3° piano
  • Simplicial splines for representation of density functions
    Karel Hron e Jitka Machalova, Palacky University di Olomouc
    martedì 2 aprile 2019 alle ore 15:00 precise, Aula Seminari 'Saleri' VI Piano MOX-Dipartimento di Matematica, Politecnico di Milano - Edificio 14
  • Stima del valore aggiunto di scuola: stato dell'arte del modello INVALSI e prospettive. Quali implicazioni di policy?
    Tommaso Agasisti, Politecnico di Milano
    mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 12:15, Politecnico di Milano Campus Bonardi Edificio14 aula B21
  • On the modelling of particle and pedestrian motion with Fokker-Planck equations
    Alfio Borzì, University of Wuerzburg -Germania-
    giovedì 4 aprile 2019 alle ore 14:00, Aula Consiglio VII Piano - Edificio 14, Dipartimento di Matematica POLITECNICO DI MILANO
  • Problemi di frontiera libera nelle scienze applicate
    Sandro Salsa, Politecnico di Milano
    mercoledì 10 aprile 2019 alle ore 12:15, Politecnico di Milano Campus Bonardi Edificio14 aula B21
  • Errori sistematici e confondimento degli studi osservazionali basati sui dati dal mondo reale
    Giovanni Corrao, Università degli Studi di Milano-Bicocca
    mercoledì 8 maggio 2019 alle ore 12:15, Politecnico di Milano Campus Bonardi Edificio14 aula B21
  • Inverse Problems in Adaptive Optics
    Ronny Ramlau, RICAM, Austrian Academy of Sciences, Linz, Austria
    mercoledì 8 maggio 2019 alle ore 14:00, Aula Consiglio VII Piano - Edificio 14, Dipartimento di Matematica POLITECNICO DI MILANO
  • Forma e complessità in Natura: perché il mondo è matematico?
    Pasquale Ciarletta, Politecnico di Milano
    mercoledì 15 maggio 2019 alle ore 12:15, Politecnico di Milano Campus Bonardi Edificio14 aula B21
  • Matematica, società, economia e sviluppo
    Giulia di Nunno, University di Oslo
    mercoledì 22 maggio 2019 alle ore 12:15, Politecnico di Milano Campus Bonardi Edificio14 aula B21
  • Comunicare il progetto. Storytelling e tecniche di rappresentazione
    Francesca Piredda, Politecnico di Milano
    mercoledì 29 maggio 2019 alle ore 12:15, Politecnico di Milano Campus Bonardi Edificio14 aula B21
  • Semi-implicit finite-volume integrators for all-scale atmospheric dynamics
    Piotr Smolarkiewicz, European Centre for Medium-Range Weather Forecasts, Reading, Berkshire, United Kingdom
    giovedì 30 maggio 2019 alle ore 14:00, Aula Consiglio VII Piano - Edificio 14, Dipartimento di Matematica POLITECNICO DI MILANO

Seminari Passati

  • Struttura riemanniana e sub-riemanniana sul gruppo di Heisenberg e analisi dei rispettivi (sub-)laplaciani
    Fulvio Ricci, Scuola Normale Superiore (Pisa)
    lunedì 17 novembre 2003 alle ore 15:30, Dipartimento di Matematica e Applicazioni - Università degli Studi di Milano Bicocca - Via Bicocca degli Arcimboldi, 8
    ABSTRACT
    Il gruppo di Heisenberg costituisce l'esempio più semplice di varietà dotata di metrica sub-riemanniana. Tale struttura è stata ampiamente studiata per il suo interesse in analisi armonica, analisi complessa, geometria conforme, teoria geometrica della misura. Per altri aspetti, diversi lavori di geometria differenziale trattano un'altra metrica sul gruppo di Heisenberg, questa volta riemanniana, che è strettamente collegata alla precedente. In un certo senso, le due metriche hanno lo stesso andamento asintotico. Questa affinità viene riscontrata anche nell'analisi degli operatori differenziali più significativi in ciascuna struttura: il sub-laplaciano nel primo caso, e l'operatore di Laplace-Beltrami nel secondo. Più complessa è la relazione tra le due strutture quando si passa ad analizzare operatori che agiscono su forme differenziali. Verranno indicati alcuni risultati recenti e problemi aperti di teoria spettrale in questo contesto.
  • Simulating Cloth at the Computer
    Marzia Fontana, Università degli studi di Parma
    lunedì 3 novembre 2003 alle ore 14:30, Aula seminari MOX - 6° piano dip. Mat.
    ABSTRACT
    The intent of the present talk is to introduce cloth modelling, as an area of increasing interest for computer graphics and CAD modelling applications. Drapes and garments are, in fact, visualization elements recurrently appearing in animated movies and videogames, or virtual reality scenes (e.g., virtual catwalks). Besides, a strong impulse comes from industry, e.g. for apparel, upholstery and fabric furniture production, increasingly demanding CAD tools driving the process of cloth design.
    A survey on some famous cloth models proposed by the computer graphics community is presented. While purely geometric cloth models can be adequate for animation tasks, discrete or continuous physical formulations need to be used to accurately predict cloth shape behaviour for simulation purposes, e.g. functional analysis, virtual cloth prototyping, etc. We particularly focus on physics-based approaches, taking into account structural global properties depending on the considered textile materials, as well as interactions with the external environment. Some continuous PDE formulations inherited by structural mechanics approaches have been proposed in the literature, more convenient under static conditions and small displacements. However, differently from continuous textile engineering approaches, computer graphics’ community involved in physics-based cloth modelling tends to prefer discrete ODE models, typically formulated through Lagrangian or Newtonian dynamics, formally simpler and computationally less expensive. Particle-based models are the most frequently considered discrete cloth representations. These are, somehow, a coherent representation of the intrinsic “discrete” nature of textiles as interlaced plots of threads, particularly efficient for global shape visualization/simulation under dynamic conditions and large cloth deformations. The main characteristics and some numerical issues around particle-based cloth modelling are singled out.
    As an application, we present some results on discrete physics-based cloth modelling and simulation, as obtained by the KAEMaRT group of Dipartimento di Meccanica, Politecnico di Milano and Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università di Parma. Our research is aiming to extend a particle-based Newtonian cloth model originally proposed for simple cloth geometries to complex-shaped textile configurations such as garments or functional textiles, presenting several levels of design complexities (e.g., multi-layered fabric composition, seams and other construction constraints, etc.) for CAD design, simulation and virtual prototyping purposes. Examples and test cases are shown.
  • La matematica italiana fra le due guerre
    A. Guerraggio, Univ. Bocconi
    venerdì 31 ottobre 2003 alle ore 12:30, Aula B.21
  • Geometrie non euclidee e nascita dell’idea di spazio matematico
    R. Betti, Dip. di Matematica
    venerdì 24 ottobre 2003 alle ore 12:30, Aula B.21
  • Dilogaritmi quantistici e gravità 3-dimensionale
    Riccardo Benedetti, Università di Pisa
    giovedì 23 ottobre 2003 alle ore 17:00, Dipartimento di Matematica - Università degli Studi di Milano - Via Saldini 50 - Milano - Sala di Rappresentanza
    ABSTRACT
    "Viene illustrata la costruzione unificata di somme statisiche invarianti per 3-varietà munite di PSL(2,C)-fibrati principali piatti, basate sul diligaritmo classico di Rogers, o sui dilogaritmi matriciali di Faddeev-Kashaev. Si discutono tali somme statistiche come parte di una teoria di campo ""esatta"" per la gravità 3-dimensionale. [Per maggiori dettagli, si rimanda agli articoli in collaborazione con S. Baseilhac, math.GT/0306283, math.GT/0306280, math.GT/0211053]."
  • Parliamo di infinito
    C. Citrini, Dip. di Matematica
    venerdì 17 ottobre 2003 alle ore 12:30, Aula B.21
  • Successioni di funzioni equilimitate in W^{1/2} a valori in S^1
    Giuseppe Modica, Dip. di Matematica Univ. Di Firenze
    mercoledì 15 ottobre 2003
  • Varieties of sums of powers
    Igor Dolgachev, University of Michigan, MI (U.S.A.)
    mercoledì 15 ottobre 2003 alle ore 17:00, Dipartimento di Matematica - Università degli Studi di Milano - Via Saldini 50 - Milano - Aula 8 (I piano)
    ABSTRACT
    The well-known notion of the dual quadratic form can be extended to homogeneous polynomials of arbitrary even degree. Following the work of S. Mukai, I will discuss how this is used for an explicit description of the varieties parametrizing representations of a homogeneous polynomial as a sum of powers of linear forms.